Come aprire un e-commerce partendo da zero: guida pratica

ecommerce

Stai valutando anche tu la possibilità di aprire un e-commerce e hai bisogno di consigli al riguardo?
Che tu sia già una piccola attività commerciale, un negozio, una grande realtà aziendale o voglia partire zero, gli ultimi gravi eventi che hanno scosso il nostro pianeta hanno dimostrato che gli imprenditori del futuro devono iniziare a pensare a nuove soluzioni alternative, dando una svolta ulteriore alla propria crescita e trasferendo tutto il possibile online.

Sicuramente tanti si chiederanno: come trasformare un business offline in uno online?
Hai già fatto mille ricerche e trovato offerte di annunci che promettono di aprire un negozio online in pochi clic, ma non sai se sono affidabili o adatti al tuo settore?

Intraprendere un’attività commerciale su Internet è un passo importante da compiere e non bisogna tralasciare nessun dettaglio. Per questo abbiamo deciso di guidarti in questo articolo e offrirti una panoramica esaustiva di tutte le possibilità presenti sul mercato.

Possiamo riassumerle in 3 grandi categorie:

  1. Come aprire un e-commerce Gratis su piattaforme online
  2. Come aprire un sito di e-commerce proprietario con CMS
  3. Come vendere online su siti terzi: i famosi marketplace come Amazon o eBay

Come aprire un e-commerce Gratis, (pacchetti da base ad avanzati)

Sul web esistono molte piattaforme che propongono soluzioni immediate e già pronte per aprire un negozio online (pagando dei pacchetti da base ad avanzati a seconda dei servizi proposti). Eccone alcuni:

Come aprire un sito di ecommerce proprietario con CMS

La seconda possibilità prevede l’acquisto di un dominio e uno spazio Web su cui installare un CMS (Content Management System).
Potrai scegliere tra diverse soluzioni, la migliore è quella che ti consente di creare uno shop online con tutte le funzioni necessarie al tuo business tenendo presente una serie di fattori: impegno di tempo, quantità dei prodotti, risorse da investire, obiettivi di marketing e promozione.
Ma prima di presentarti le varie opportunità di CMS per aprire un negozio online è giusto informarti  di una serie di punti essenziali.
In primo luogo non puoi rinunciare a un buon certificato SSL per attivare l’HTTPS: questo elemento consente di mettere in sicurezza il trasferimento dei dati sensibili ed è un punto imprescindibile quando lavori con carte di credito.
Il secondo step da valutare se vuoi aprire un e-commerce da zero è l’hosting. Quando decidi di vendere online e di essere raggiungibile dai molti potenziali clienti, non puoi scendere a compromessi: devi acquistare un hosting per ecommerce di super qualità.

Ecco i principali:

Come vendere online su siti terzi: i famosi marketplace come Amazon o eBay

eBay è una piattaforma web marketplace, di fatto molto simile ad un sito di e-commerce, che offre ai propri utenti la possibilità di vendere e comprare oggetti sia nuovi, sia usati, in qualsiasi momento, da qualunque postazione Internet e con diverse modalità, incluse le vendite a prezzo fisso e a prezzo dinamico, comunemente definite come «aste online». Tutte le operazioni sono elaborate dalla piattaforma PayPal.
È una Società leader di settore con fatturati in costante crescita. La vendita consiste principalmente nell’offerta di un bene o un servizio da parte di venditori professionali e no; gli acquirenti fanno offerte per aggiudicarsi la merce.

Facebook è un altro canale in cui le aziende possono vendere i loro prodotti ad un’ampio pubblico.
Il nuovo Marketplace su Facebook si è allargato per consentire agli utenti e alle aziende di vendere veicoli, ingaggiare fornitori di servizi e pubblicare annunci immobiliari. Inoltre, consente a tutti gli utenti nel raggio di 150km di vedere il tuo post.
Facebook però non gestisce lo scambio fisico dei prodotti tramite la sua piattaforma, si limita a mettere in collegamento acquirenti e venditori. Per eseguire la transazione dovrai completare la vendita di persona o tramite un’altra applicazione.

Amazon il primo vantaggio è la semplicità, niente dominio e hosting, zero problemi tecnici e preoccupazione. Inoltre Amazon è una vetrina eccezionale per farti conoscere, perchè qui le persone comprano praticamente di tutto, le spedizioni sono veloci e gli acquisti garantiti.
Ci sono però dei costi da considerare: l’account Base che presenta una commissione per ogni articolo pari a 0,99 euro permette di vendere meno di 40 prodotti al mese. In alternativa c’è l’account Pro che comporta un abbonamento mensile di 39€ mese. In entrambi i casi sono previste commissioni aggiuntive di gestione, a seconda del tipo di prodotto venduto.

Traffico a pagamento: la maniera più veloce per farsi notare

Per questa strategia ci vengono in mente due servizi:

  1. Social Adv
  2. Google Ads

Social Adv: una comunicazione efficace sui social media può permetterti di raggiungere potenziali clienti che passano diverse ore al giorno su piattaforme come Facebook, Instagram, Twitter, linkedin. Con il social advertising potrai raggiungere un pubblico mirato grazie ad un’attenta profilazione che permetterà di mostrare le tue offerte solo a potenziali clienti già interessati al tipo di prodotti da te forniti. Allo stesso tempo potrai migliorare la tua presenza online, incrementando la tua brand awareness e fidelizzare i tuoi utenti interagendo con loro.

Google Ads: Google Adwords invece è l’unica piattaforma di pianificazione pubblicitaria che permette di inserire annunci all’interno delle pagine di ricerca di Google. Questi annunci sono visualizzati sopra i risultati di ricerca non a pagamento (massimo 4), o sotto i risultati di ricerca e vengono selezionati da un algoritmo che, tra le mille variabili, tiene conto, come principale fattore, delle parole chiave ricercate dall’utente e per cui si è disposti a pagare.
La scelta delle keyword è il passo più importante per la riuscita delle nostre campagne, per cui un progetto AdWords vincente nasce da uno studio preliminare attento del mercato, del target di riferimento, degli intenti di ricerca degli utenti, delle azioni dei competitors. Anche in questo caso esistono consulenti esperti che possono aiutarci e che fanno la differenza tra una campagna attiva e una ben ottimizzata e di successo.

Content Marketing per e-commerce

Lo sai che puoi aumentare drasticamente il tasso di conversione del tuo e-commerce di quasi sei volte?
Il segreto è il content marketing. La ricerca mostra che il tasso di conversione medio dei siti con il content marketing è 2.9% rispetto al solo 0.5% per i siti che non lo contengono.
Purtroppo, molti siti di e-commerce non hanno ancora integrato il content marketing nella loro strategia perdendo un’enorme opportunità per aumentare le vendite.
Innanzitutto, è necessaria una strategia di content marketing e la pianificazione di un calendario editoriale che ti aiuterà a semplificare il flusso dei contenuti che potranno essere sfruttati sia sul blog che sui social.
Consigliamo di allineare sempre il tuo contenuto di marketing con il percorso del compratore nelle sue fasi di consapevolezza (dove l’acquirente è alla ricerca di intuizioni per risolvere un problema), considerazione (il cliente deve capire perché la tua soluzione ai loro problemi è la migliore) e decisionale (fase in cui il cliente prende la decisione di acquistare).
Cerca inoltre di conoscere bene il tuo pubblico, attraverso domande, sondaggi, analisi di settore, crea video dei tuoi prodotti/servizi per farti conoscere, realizza webinar per interagire con il tuo pubblico e creare engagement.
Inoltre ricordati di produrre contenuti originali e attraenti per gli utenti, per esempio aggiungendo tecniche di gamification ai tuoi contenuti per aumentare il coinvolgimento dei clienti (quiz, sfide, barre di avanzamento) o offrendo versioni visive dei tuoi contenuti come un’infografica o un video.
Dopo aver valutato tutte le opzioni più conosciute, se hai bisogno di aiuto per configurare il tuo ecommerce sulle varie piattoforme o se vuoi costruire un ecommerce proprietario, contattaci. Sapremo aiutarti nella scelta che fa al caso tuo, ma soprattutto sapremo sostenerti con una solida strategia di web marketing e di analisi del comportamento del cliente, per scoprire come si muove all’interno del sito e cosa si può fare per aumentare il tuo ROI, vale a dire il return of investment.
Creare il sito web è il primo passo, ma il vero valore di questo progetto riguarda la necessità di promuovere e spingere un’attività in un mare di competitor. Perché vendere online è sorprendente, e proprio per questo è difficile emergere senza una strategia vincente.

Per saperne di più scrivi a info@bsmarketing.it o chiama il +39 334.7324682

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Share on print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *